blog sapori lazio
blog sapori lazio

Sapori d’Italia in Lazio, tra Ciociaria e Castelli Romani

Scopriamo gli Ambassador Ferrarini in Lazio

Sapori d’Italia Ferrarini visita il Lazio, percorrendo luoghi tanto affascinanti quanto nascosti, tra Ciociaria e Castelli Romani fino ad arrivare alle porte di Roma. Strada facendo incontriamo botteghe d’eccellenza che scelgono Ferrarini e il suo prosciutto cotto.
Scoprite di più.

I LUOGHI, LE BOTTEGHE
Il tour Sapori d’Italia in Lazio parte dalla Ciociaria, un territorio molto rinomato per i suoi personaggi famosi (Nino Manfredi, Marcello Mastroianni…fino a Cicerone) ma poco conosciuto nei suoi luoghi. Del resto ci sono incertezze anche sui suoi confini, tanto da considerarla una regione a sé.
Borghi medioevali, monasteri, abbazie sono tra le attrazioni più affascinanti; Anagni, la “Città dei Papi”, è la cittadina più ricca di storia di questa regione.
Nel cuore della Ciociaria troviamo Alatri, la “Città dei Ciclopi”, un luogo ricco di storia e arte, fascino e mistero. Il simbolo della cittadina sono appunto le mura ciclopiche che chiudono l’acropoli. Davvero impressionanti per dimensioni, si racconta che siano state realizzate da un antico popolo di giganti. Gli enormi blocchi di pietra, perfettamente incastonati l’uno nell’altro senza l’ausilio di materiali edilizi, seguono l’andamento naturale della collina.
Qui facciamo sosta da Sebastiani Market per far scorta davvero di tutti i generi: alimentari, vini e distillati e persino casalinghi! Di Ferrarini possiamo trovare i prodotti più apprezzati: il prosciutto cotto, il prosciutto crudo stagionato e il Parmigiano Reggiano…insomma una buona scusa per fermarsi e assaggiarli tutti.

Sulla via dei Castelli Romani arriviamo ad Artena, un caratteristico borgo antico sui Monti Lepini, uno dei borghi meglio conservati di tutto il Lazio.
La caratteristica particolare di questo luogo è che tra “La Rocca”, ovvero la parte alta, e quella bassa c’è un dislivello di 150 metri, che passa attraverso passaggi stretti, vicoletti e archi.
Artena è considerata la più grande isola pedonale di tutta Europa: è infatti possibile girare per il paese soltanto a piedi oppure con i muli che ancora oggi trasportano ogni prodotto da una zona all’altra del borgo.
In questo luogo dove il tempo sembra essersi fermato, ci aprono le porte della bottega i gestori de Il Pane della Nonna. Specialisti in prodotti da forno e di pasticceria (l’assortimento dei dolci è incredibile!), si dimostrano attenti intenditori di prodotti altissima qualità come la mortadella Italica Ferrarini, fatta con carne 100% italiana e la culatta stagionata, il salume ricavato dalle parti più pregiate del prosciutto.

Il tour continua fino ad entrare nel cuore dei Castelli Romani, i colli che incorniciano Roma con i loro dolci declivi e i laghi di origine vulcanica; una zona particolarmente amata dai romani nel fine settimana e durante le festività. Ville, parchi, siti archeologici, chiese offrono tantissimi itinerari.
Tra le località più note Castel Gandolfo, che sorge attorno al cratere vulcanico del Lago di Albano e che è conosciuto in tutto il mondo come residenza estiva dei Pontefici.
A pochi chilometri dal centro di Roma, lungo la Via Appia, arriviamo a Genzano, uno splendido borgo incastonato nella magica cornice dei Castelli Romani. La cittadina ha acquistato fama grazie alla storica infiorata, una delle più belle del Lazio e d’Italia, che si svolge ogni anno a giugno.
A Genzano segnaliamo La Dispensa di Nasoni Roberto, una boutique del gusto dove trovare prodotti locali e gourmet come il Prosciutto Cotto Big Storico Ferrarini, il prosciutto cotto fatto come una volta, con carne 100% italiana e il Parmigiano Reggiano NON OGM Ferrarini.

I SAPORI, LA CUCINA
Genzano, tra le città visitate, è conosciuta come la “Città del Pane”. Il Pane di Genzano IGP è caratterizzato dal contrasto tra la croccante crosta esterna al cruschello di grano e l’interno morbido e spugnoso. Ancora oggi il suo gusto autentico si può assaporare in alcuni panifici storici che continuano ad utilizzare i vecchi forni del ‘600.
Tra i prodotti che racchiudono la cultura millenaria del territorio tanto da meritare il nome stesso, citiamo il Castelli Romani DOP, che comprende diverse tipologie: bianco, rosso e rosato.
Era l’antico vino dei poeti romani, celebrato nelle loro opere; un vino di carattere, del resto nasce da terreni vulcanici.
Dai Castelli Romani vengono anche la famosa porchetta di Ariccia, le fragoline di Nemi, dall’emblematica forma a cuore e il carciofo alla matticella.
Spostandosi in Ciociaria assaggiamo il pecorino di Picinisco, dal sapore dolce con spiccati aromi di pascolo di montagna, dove si nutrono le pecore del territorio; il Prosciutto di Guarcino, ottenuto da carne di maiali allevati allo stato brado, che si distingue per il tipo di “stuccatura”, aromatizzata con peperoncino e bacche di ginepro, che donano alla carne un profumo intenso e avvolgente; le coppiette romane, strisce di carne stagionata ed essiccata con l’aggiunta di spezie, sale e peperoncino, da impiegare soprattutto come antipasti.

Ecco qui i riferimenti dei nostri Ambassador che abbiamo visitato nel corso di questa nuova tappa di Sapori d’Italia:

SEBASTIANI MARKET, via Fiura 85 – Alatri (FR) dove trovarci

IL PANE DELLA NONNA DI VITELLI ANDREA, Piazza Galileo Galilei 23/A – Artena (RM) dove trovarci

LA DISPENSA DI NASONI ROBERTO, via Battisti 5 – Genzano di Roma (RM) dove trovarci

Vi siete persi qualche tappa di Sapori d’Italia? Andate al nostro Blog e farete un gustosissimo viaggio attraverso il nostro Paese accompagnati dal Prosciutto Cotto Ferrarini!

 #ferrarini #ferrarinifood #saporiditalia #lazio #foodlovers

Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HomeShopAccount Menù

Iscriviti alla newsletter

Ricevi subito un codice sconto del 10% sul primo ordine nel nostro shop-online

10%